lunedì 18 aprile 2016

Gruppo di Lettura: Leggiamo Insieme i Classici Russi. Fase #3: UOVA FATALI.

Salve lettori!
Sono qui per introdurvi la terza e ultima (sigh!) fase del nostro gruppo di lettura. Le prime due fasi sono andate molto bene e la partecipazione ha superato ogni mia aspettativa. Introducendovi l'ultima nostra tappa sono un po' triste. In questi mesi il gruppo di lettura ha scandito il tempo e mi ha permesso di conoscere molti di voi e le vostre idee da lettori.

Questo romanzo breve di Michail Bulgakov è la storia tragicomica del professor Vladimir Ipat'evic Pérsikov, insigne scienziato, direttore dell'Istituto Zootecnico di Mosca, autorità indiscussa nel campo dei rettili e degli anfibi, che scopre un "raggio" dalle proprietà straordinarie che ne rende rapidissima e gigantesca la crescita; purtroppo, per l'errore di un burocrate ottuso e zelante, finirà per creare una generazione di orrendi mostri. "Uova fatali" si legge come un racconto di fantascienza, ma è anche una satira del comunismo degli anni della NEP, sfavillante di luci e intriso di ottusità, di chiusure, di entusiasmi ridicoli, di burocratismi insulsi e un ammonimento per quanto si profilava all'orizzonte della nuova URSS: la dittatura di Stalin.

Uova fatali (in russo: Роковые яйца) è un romanzo breve scritto da Michail Afanas'evič Bulgakov nel 1925.


Michail Afanas'evič Bulgakov (Kiev, 15 maggio 1891 – Mosca, 10 marzo 1940) è stato uno scrittore e drammaturgo russo della prima metà del XX secolo. È considerato uno dei maggiori romanzieri del Novecento. Molti suoi scritti sono stati pubblicati postumi.

Il racconto è breve, ma completamente diverso da quello che abbiamo letto fino ad oggi. Io personalmente adoro Bulgakov e i suoi lavori e, nonostante sia un genere particolare e satirico, ho sempre apprezzato la sua produzione. Non so quale edizione avete adottato. Io mi sono procurata una vecchia edizione Millelibri (Tascabili Bompiani), ma qualsiasi edizione va bene.
Inizialmente si era detto di iniziare questo racconto il 2 maggio, ma se mi date un cenno di assenso e va bene per tutti, direi di anticipare al 26 aprile l'inizio della terza fase. Come l'altra volta poi, una volta che tutti avremo concluso la lettura, ne parleremo insieme.

Siete pronti? Questa volta ci spostiamo a Mosca! Preparate il libro che a breve si parte!

2 commenti:

  1. Antonella, aiuto!! Una volta letto il libro dobbiamo scrivere una breve recensione e mandartela via mail? T----T

    RispondiElimina