lunedì 9 febbraio 2015

L'eterno dilemma: libro o film? #2.

Per questo nuovo appuntamento con la rubrica "L'eterno dilemma: libro o film?" ho scelto di confrontare quel grande capolavoro che è Il Maestro e Margherita di Bulgakov con lo sceneggiato televisivo (mai uscito in Italia) diretto da Vladimir Bortko.

Il libro. 

Il Maestro e Margherita è un romanzo di Michail Bulgakov, pubblicato tra il 1966 e il 1967. La trama è incentrata sulle persecuzioni politiche subite da uno scrittore e drammaturgo (definito il Maestro) da parte delle autorità sovietiche degli anni trenta, sul suo amore con Margherita Nikolaevna, e sul suo riscatto grazie a una visita del Diavolo nell'Unione Sovietica atea di quel tempo; alla sua storia s'intreccia parallela quella del processo evangelico al Messia e di Ponzio Pilato, vicende che sono anche oggetto di un contestato lavoro teatrale del Maestro.
Molti critici considerano quest'opera, dallo spiccato contenuto satirico nei confronti dell'immobile realtà sovietica, uno dei più grandi capolavori della letteratura russa del Novecento. Eugenio Montale definì il romanzo «un miracolo che ognuno deve salutare con commozione», mentre Veniamin Kaverin scrisse «per originalità sarà difficile trovare un'opera che gli stia a pari in tutta la letteratura mondiale».
Un aspetto interessante nella struttura del romanzo è l'andamento quasi in parallelo nelle due storie raccontate, ossia la storia nella Mosca contemporanea e la storia nella Gerusalemme al tempo di Gesù. Entrambe le storie si svolgono nell'arco di pochi giorni e si concludono di domenica. Tuttavia un punto di possibile contatto rimane in dubbio: infatti la storia a Gerusalemme comincia il 14 del mese di Nisan nel periodo della Pasqua ebraica, mentre la storia a Mosca si svolge interamente a maggio durante il periodo di luna piena, tuttavia che la storia si concluda nel giorno della domenica di Pasqua non è dichiarato dall'autore in modo esplicito, l'unico possibile accenno alla Pasqua si trova nell'epilogo, quando si racconta dell'inquietudine che invade l'animo di Ivan, non più poeta, ogni anno nei giorni del festoso plenilunio di primavera.



Il Maestro e Margherita è il primo romanzo russo che ho letto. Non è stata una lettura semplice per la complessità della storia e la moltitudine di personaggi e fatti. E' stata comunque una lettura che mi ha arricchita molto e mi ha aperto le porte su un mondo di letture eccezionali. Bulgakov ha uno stile incredibile, studiato e raffinato. Questo è uno di quei libri che uno, nella vita, deve leggere almeno una volta. E sicuramente non se ne pentirà. 

Lo sceneggiato televisivo.

Serial composto da dieci parti, ciascuna di circa 40-50 minuti (che io ho trovato su YouTube, sottotitolato in italiano, e che ho guardato quasi interamente). Si tratta di una produzione russa, diretta da Vladimir Bortko. Lo sceneggiato è molto fedele al libro, tanto nei fatti, quanto nei personaggi e nell'atmosfera generale.  In alcuni punti lo sceneggiato supera persino il libro, data la potenza evocativa consentita dall'elemento audio-video. Il video alterna peraltro il bianco e nero ai colori, accompagnando così lo spettatore nelle varie fasi della storia. Assolutamente da elogiare è la colonna sonora, veramente spettacolare.



Come detto, ho visto quasi tutto lo sceneggiato su YouTube e mi sento di consigliarlo caldamente, in quanto è fatto davvero bene e anche le fasi più complesse, grazie agli effetti video e alle musiche, sono rappresentati in modo perfetto. Così, anche chi non sempre ha una fantasia spiccata, può ben entrare nella storia e nella satira grottesca che Bulgakov voleva trasmettere.

Il film.

Vi segnalo che esiste anche un film tratto dal romanzo: Il maestro e Margherita, film del 1972 diretto da Aleksandar Petrović, che io sinceramente non ho avuto modo di vedere.

Il verdetto.

Il libro. *****S
Lo sceneggiato. **** e mezzo.
Il film. (non l'ho visto, quindi non posso giudicare)

Con questo post spero di avervi invogliati a leggere Bulgakov e a guardare la serie tv. Fatemi sapere. Alla prossima!

8 commenti:

  1. Voglio leggere questo come primo libro di letteratura russa :)
    Ho l'edizione Einaudi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...se posso, io ti consiglierei di leggere prima "Cuore di cane" di Bulgakov (lo trovi anche in edizione super economica a 0.99€) così da entrare un po' nello stile...così ti sarà più facile affrontare questo...Io tornassi indietro farei così... =)

      Elimina
    2. Grazie del suggerimento, lo farò ;) anche perché Cuore di cane è u romanzo breve

      Elimina
    3. Si esatto! ..e così capisci se ti piace o meno :)

      Elimina
  2. I am impressed by your blog, Antonella!
    I have read several times Master and Margarita - like this book. Unfortunately I have not yet seen the film.

    Would you like to follow each other? I'd be so happy! :)

    http://vkusnosbety.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Bety!
      Thank you so much...I've just visited your blog! OMG! Cooking is another of my passions...I add your blog to my blog list and I'll follow you willingly!...maybe I'll try also some of your receipes... ;)
      And...about Master and Margarita movie, I hope you could watch it very soon because it's beautiful!...

      Elimina
  3. Oh dear Antonella, thank you for your sweet comments! I am glad that you love to cook ... :)) I do not cook when not shooting I like to read books, work in the garden or wander in the park or forest ....
    As tart with peaches or pears as you love - if you want, you can prepare this Galena with pears, blackberries and lavender ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maybe I'll try it! Thank you for the suggestion! ;)

      Elimina