lunedì 8 febbraio 2016

Gruppo di Lettura: leggiamo insieme i Classici russi. Fase #1: LE NOTTI BIANCHE.

Salve lettori!
È finalmente arrivato il momento di inziare il nostro gruppo di lettura. Tra una settimana esatta, il 15 febbraio, inizieremo a leggere insieme Le notti bianche di Dostoevskij. Perciò è arrivato il momento di scoprire qualcosa di più sull'autore e su questo racconto.

Un sognatore, isolato dalla realtà e da qualsiasi rapporto di amicizia, durante una sua passeggiata notturna incontra, sul lungofiume, una ragazza che risveglia in lui il sentimento dell'amore. Lei si chiama Nasten'ka, è una diciassettenne e viene subito colpita dal carattere timido e impacciato di lui, tanto che si incontrano di nuovo la notte dopo. Il romanzo si svolge in quattro notti, durante le quali i due si aprono l'uno all'altra, il protagonista rivela tutto il suo distacco dalla realtà, e il suo mondo di fantasie, tetro e illusorio, mentre lei si sfoga sulla sua vita privata, ovvero racconta che vive sotto il controllo di una vecchia nonna cieca che arriva persino ad appuntare il proprio vestito a quello della ragazza con uno spillo, e che sta aspettando, da un anno ormai, il suo amore perduto, un inquilino della nonna che, dopo la sua rivelazione d'amore, le aveva chiesto un anno di attesa, data la povertà di lui, senza però prometterle nulla. Passato l'anno, Nasten'ka invia una lettera al coinquilino e fissa un incontro per la notte, che non avverrà. Quindi, decide di dimenticarlo, seppur con scarsi risultati, e anche in lei pare esser nato lo stesso sentimento che prova il sognatore. Tutto finisce quando l'uomo, che non l'aveva dimenticata, giunge all'appuntamento la quarta notte ricomparendo nella vita della ragazza. Allora il protagonista capisce che è tutto inutile e riscivola nella sua tana, nella solitudine dei sogni.

Fëdor Michajlovič Dostoevskij (in russo: Фёдор Михайлович Достоевский; Mosca, 11 novembre 1821 – San Pietroburgo, 9 febbraio 1881) è stato uno scrittore e filosofo russo. È considerato, insieme a Tolstoj, uno dei più grandi romanzieri e pensatori russi di tutti i tempi.

Questo romanzo breve si divide in sei brevi capitoli:
  • Notte prima;
  • Notte seconda;
  • La storia di Nasten'ka;
  • Notte terza;
  • Notte quarta;
  • Mattino.
Avendo già letto questo racconto vi assicuro che si legge tutto d'un fiato e, proprio per questo, credo non saranno necessarie due settimane prima che tutti l'abbiano concluso. Lunedì 15 febbraio inizierà la lettura. Nel corso delle due settimane successive sulla pagina Facebook dell'evento ci terremo aggiornati sui progressi e potremo esprimere le nostre prime considerazioni a caldo. Il 29 febbraio tireremo le somme, anche se, ripeto, credo che tutti finiranno con largo anticipo questa lettura.
Io mi impegnerò a tenere attiva la pagina dell'evento così da creare più partecipazione e maggiore condivisione. Ovviamente, siete tutti caldamente invitati a commentare, chiedere e condividere. 
Proprio perché il racconto è breve e si legge velocemente non dividerò in tappe "obbligate" la lettura, ma vi lascio tutto lo spazio di manovra possibile. 
Se, passata una settimana, tutti avrete finito, anticiperemo il dibattito finale. Ma questo lo vedremo nel corso della lettura.

Io ho acquistato l'edizione Mursia di questo piccolo gioiellino, ma qualsiasi edizione, cartacea o digitale, va benissimo. Anzi, più edizioni saranno usate, più possibilità di confronto ci saranno.

Bene!, credo di aver detto tutto. Spero partecipiate numerosi e possiate divertirvi con questo gruppo di lettura. Lunedì prossimo si parte per San Pietroburgo! Pronti!?

P.S. Dimenticavo la cosa più importante! Visto che questo sarà un gruppo di lettura molto social e virtuale, non possiamo non avere un hashtag ufficiale...Ogni passo di questa nostra esperienza sarà condiviso con l'hashtag #GdLclassicirussi. Lo so, non è chissà che originale, ma ben descrive cosa andremo a fare, quindi concedetemelo!

2 commenti: